Philips HR1894/80

In questa recensione andremo ad analizzare le qualità del Philips HR1894/80, un estrattore di succo orizzontale di cui abbiamo apprezzato le qualità. Nel momento in cui abbiamo optato per questo modello abbiamo ovviamente tenuto in considerazione i modelli equivalenti dei competitor.

Naturalmente abbiamo analizzato diversi fattori prima di scegliere di testare questo elettrodomestico, ma ci ha convinto non solo la forma compatta e poco ingombrante, ma anche la presenza della tecnologia MicroMasticating di Philips. Questa caratteristica ci permette di estrarre succo da qualsiasi tipo di frutto o verdura, anche con guscio e semi, a foglia o a polpa molle. Ma andiamo con ordine e vediamo insieme perché vogliamo consigliare questo estrattore di succo.

Philips HR1894/80: caratteristiche tecniche

L’estrattore di succo Philips HR1894/80 ha un motore da 200 watt che lavora a 80 rpm, quindi mediamente potente, che gli permette di estrarre succo da qualsiasi tipo di frutta e verdura. Durante il funzionamento non è nemmeno eccessivamente rumorosa, cosa abbastanza accettabile visto il prezzo contenuto del prodotto. La tecnologia MicroMasticating, sviluppata in collaborazione con l’università di Innsbruck, consente all’estrattore Philips HR1894/80 di aprire le cellule che compongono frutta e verdura estraendone succo, vitamine e tutte le sostanze nutritive che normalmente si andrebbero a perdere.

Tutto ciò è possibile grazie alla presenza di una vite di spremitura che si presenta di forma cilindrica e allungata: questa riesce ad ottenere il massimo rendimento anche in presenza di un motore non troppo lento. Questa tecnologia gli consente dunque di estrarre succo non solo dalla frutta morbida, ma anche dalle verdure a foglia o più dure. Altro componente che differenzia questo modello da tutti gli altri è sicuramente il filtro in plastica. Si tratta di un filtro a due parti, formato da due componenti a forma di pettine che si incastrano, quindi non il classico filtro metallico bucherellato.

Questo meccanismo è pensato per separare facilmente gli scarti dal succo, riuscendo così ad ottenere un prodotto più fluido e con meno fibre. Vi è poi la possibilità di estrarre solamente il filtro, senza bisogno di smontare l’intero apparecchio, in modo da poterlo pulire facilmente in caso si intasi. L’unico accorgimento da prendere nel momento in cui si vuole estrarre il succo da frutta o verdura è quello di tagliare il tutto in pezzetti che non superino i 3 cm di grandezza. Questo perché l’imboccatura del Philips HR1894/80 è piuttosto piccola. Per il resto l’estrattore farà tutto da solo, cioè separerà il succo dagli scarti come torsoli, bucce e quant’altro mandando questi ultimi nell’apposito contenitore incorporato da 1 litro.

Compatto e funzionale

L’estrattore Philips HR1894/80 è davvero poco ingombrante, dal design elegante ed arrotondato, che può essere posizionato in qualsiasi punto della cucina anche grazie ad un contenitore per gli scarti integrato. Possiamo infatti definirlo uno degli estrattori di succo più piccoli presenti sul mercato. La presenza poi di un sistema antigoccia e di piedini antiscivolo ci permettono inoltre di lavorare senza sporcare il piano di lavoro e con la massima stabilità. La fase di pulitura è altrettanto semplice, grazie anche alla funzione Pre-Clean, un sistema che durante la pulizia della parte interna dell’apparecchio estrae le gocce residue al suo interno.

Vi è anche la possibilità di smontare le componenti del macchinario per essere lavate sotto l’acqua corrente, mentre le parti removibili possono essere anche lavate in lavastoviglie. Il filtro a due parti è anch’esso molto più semplice da lavare rispetto a quelli classici. Possiamo quindi dire che l’estrattore a freddo orizzontale Philips HR1894/80 è un prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo.